Archivio

Archivio Febbraio 2007

Il Pelobate fosco nel Delta del Po

5 Febbraio 2007 Commenti chiusi


L?erpetofauna deltizia si è recentemente arricchita per la riconferma della presenza del Pelobate fosco insubrico (Pelobates fuscus insubricus). Il Pelobate, presente in Pianura Padana con una sottospecie endemica divenuta ormai rara, non veniva più segnalato per la nostra regione da circa
30 anni. In Italia questo anfibio è presente attualmente in poche decine di località, soprattutto in Lombardia e Piemonte, ma anche in Emilia-Romagna (3 siti) e Friuli (solo un sito di rinvenimento recente).
Dopo il rinvenimento di numerosi adulti, effettuato nel 2005 nell?areacostiera di Porto Caleri (RO), nel 2006 sono iniziate le indagini per accertare le dimensioni della popolazione e identificare i siti riproduttivi.
I risultati dei primi studi permettono di affermare che si tratta di una delle popolazioni conosciute più numerose; inoltre sono stati identificati 5 siti riproduttivi, verificata la durata della fase larvale, sono state studiate l?attività epigea degli animali e le loro preferenze ambientali.
Le indagini sulla popolazione di Pelobate di Porto Caleri proseguiranno anche i prossimi anni, a tale scopo si cerca uno studente dei corsi di Laurea di Scienze Biologiche o Naturali, interessato a realizzare una tesi su questa interessante specie.
Tratto da “Associazione Faunisti Veneti”

http://www.faunistiveneti.it/